Il libro nella borsa #2 – Storia della bambina perduta

Alla tetralogia de L’Amica Geniale ho dedicato, nel corso del 2016, moltissimo spazio sul canale. Mi sono però accorta di non averne MAI parlato qui sul blog. In attesa di concludere la serie con questo quarto e ultimo volume e di poter quindi scrivere quello che ne penso a storia conclusa vi lascio con Il libro nella borsa.

STORIA DELLA BAMBINA PERDUTA – L’AMICA GENIALE – QUARTO E ULTIMO VOLUME – ELENA FERRANTE – EDIZIONI E/O – 2014 – PP451 – 19,50€

Con Storia della bambina perduta si conclude L’amica geniale, il grande romanzo sull’amicizia di Elena e Lila.

“Un ritratto esaltante e impetuoso di Lila ed Elena, due amiche invischiate l’una nell’altra, ragazze brillanti ed appassionate provenienti da un rione turbolento di una Napoli di prim’ordine. La Ferrante scrive con così tanta aggresività e perturbante acutezza psicologica sulla caotica complessità delle amicizie femminili che il mondo reale scompare in lontananza quando si è immersi nella lettura delle sue opere” – Entertainment Weekly

“Quando leggo [i romanzi di Elena Ferrante] vorrei non smettere mai. Mi irritano gli ostacoli – il mio lavoro, gli incontri in metropolitana – che rischiano di tenermi lontana dai suoi libri. Mi dispero quando devo separatamente (come potrò mai aspettare un anno prima di poter leggere il prossimo?) Sono preda di un desiderio vorace di continuare a leggere” – The New Yorker

“Elena Ferrante è una delle grandi scrittrici dei nostri tempi: voce piena di passione, ampi orizzonti e sguardo implacabile… In questi audaci, meravigliosi romanzi la Ferrante delinea le profonde connessioni che intercorrono tra la dimensione politica e quella personale. La sua è una rappresentazione nuova del nostro attuale modo di vivere – una rappresentazione di cui abbiamo fortemente bisogno – presentata in maniera geniale, da una donna” – The New York Times Sunday Book Review

“La profonda comprensione che Elena Ferrante dimostra nei confronti dei conflitti e degli stati psicologici dei suoi personaggi è impressionante … I suoi romanzi suonano così sinceri e sono scritti con tale empatia da sembrare quasi una confessione” – The Wall Street Journal

No Comments Yet.

Leave a comment